Il popolo viola lancia il Money Spoof: Berlusconi fatti processare

Ho tratto lo spunto per scrivere questo post da un articolo di Adbusters in cui si racconta di un fenomeno che sta prendendo piede. A seguito della rivoluzione islamica in Iran nel 1979, il volto dello scià in esilio è stato stampato su banconote come simbolo della rivoluzione vittoriosa. Oggi, gli attivisti in “verde” utilizzano la stessa tattica per protestare contro l’attuale governo iraniano. In pratica lo scopo è di diffondere una serie di immagini e slogan per chiedere libertà e uguaglianza del popolo iraniano. Inizialmente la banca centrale iraniana ha cercato di censurare le note, ma la quantità crescente di boicottaggi li ha costretti a rinunciare.

Inoltre, questo fine settimana ho letto come “Il popolo viola”, per dare continuità al NoBDay, proponga di utilizzare la cartamoneta per diffondere il messaggio “Berlusconi fatti processare” e rendere virale la protesta.

Una forma di protesta già comparsa negli anni precedenti a “celebrare” eventi o a protesta di qualcuno/qualcosa. Ecco a voi i casi più riusciti di Money Spoof:

Primo anniversario degli attentati dell’11 Settembre.

Campagna elettorale per Obama Presidente.

Manifestazione Reclaim the Money a Roma.

Annunci

2 Risposte to “Il popolo viola lancia il Money Spoof: Berlusconi fatti processare”

  1. Ne girano pochi infatti..he he!

  2. Maurizio Says:

    Credo che il veicolo monetario sia un argomento molto scivoloso.
    Di questi tempi;-)
    Ciao Andrea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: