Dave Porfos: l’etica pubblicitaria è nel mercato

Dalle ceneri della Saatchi & Saatchi, agenzia pubblicitaria fondata a Londra nel 1970 dai fratelli Charles Saatchi e Maurice Saatchi,  emerge un personaggio che farà sicuramente discutere: Dave Porfos [nella foto].
Amico dell’artista Damien Hirst, Profos fonda nel 2000 la Sushi & Sushi. Difficilmente troverete traccia di questa agenzia che sperimenta tecniche avanzate di marketing non convenzionale, ma di sicuro l’intervista che gli abbiamo fatto accenderà un forte dibattito.

Dott. Porfos, ci può spiegare come la Sushi & Sushi s’inserisce nel m mondo del non-convenzionale?

Nel 2000 ho fondato quest’agenzia che si muove nell’ombra dei grandi marchi attraverso la sperimentazione di tecniche avanzate di marketing non convenzionale. Siamo invisibili, non facciamo rumore, ma riusciamo ad incidere sulle decisioni d’acquisto dei consumatori.

Ha suscitato la nostra curiosità. Può raccontarci cosa fa la Sushi & Sushi operativamente?

Una delle campagne che hanno riscosso maggior successo è stata realizzata in un paese del sud-est asiatico per una nota marca di Cola che ci ha chiesto di incrementare le vendite dei suoi prodotti attraverso le nostre tecniche. In pratica abbiamo “corretto” le acque potabili di alcune tra le maggiori città del Paese con uno stimolante naturale e privo di sapore. Questo ha indotto la cittadinanza ad acquistare quello specifico prodotto portando le vendite ad un +800% circa.

L’ultima realizzata è stata, invece, nel periodo pre-natalizio quando abbiamo creato una campagna per una compagnia aerea dell’America Latina. E’ stata “bombardata” la cittadinanza della capitale del Paese con piccole onde elettromagnetiche a bassa intensità, come quelle delle reti wi-fi, ottenendo una stimolazione a volare con la compagnia aerea durante il periodo festivo. Non siamo ancora in possesso dei dati definitivi, ma quelli parziali sono incredibilmente positivi.

Non crede che queste “tecniche”, per quanto sostenga che siano naturali ed innocue per gli uomini, siano profondamente immorali?

La mia agenzia asseconda semplicemente gli stimoli che provengono dal committente. Le aziende si rivolgono a noi per ottenere risultati in termini d’incremento delle vendite. Noi soddisfiamo la richiesta del cliente muovendoci all’interno della legge.

Certamente non lavoriamo per tutti e con tutti, non abbiamo un sito web ma abbiamo un laboratorio di sperimentazione con chimici, biologi, psicologi e sociologi che sfruttano le proprie conoscenze scientifiche per soddisfare le richieste del mercato.

L’etica è la stessa che hanno alcune agenzie che promuovono aziende che inquinano o deturpano il territorio, che non rispettano i diritti sindacali e umani, che chiudono la produzione nei paesi sindacalizzati per prendere in “ostaggio” i paesi poveri ed ottenere profitti maggiori. This is the market!

Insomma qui si parla di etica nel mondo della pubblicità. Tema spinoso. Voi che ne pensate?

Annunci

9 Risposte to “Dave Porfos: l’etica pubblicitaria è nel mercato”

  1. No-conventional Says:

    Considero questo fake mal riuscito veramente triste e inconcludente. Non c’è credibilità e non c’è vera critica.
    Continuando con queste operazioni di poco spessore il settore del marketing non convenzionale non riuscirà mai ad accreditarsi.

    Siete pregati di finirla, mentre voi vi divertite c’è gente che lavora seriamente.

    • ..ma infatti il marketing non convenzionale esiste proprio grazie a chi, come te, ironizza su questo mondo, non si ferma alle apparenze e affronta serenamente il discorso di “etica” nell’advertising.

      P.S.
      Ti dice niente il 1 Aprile di ogni anno? 🙂

  2. ah andrea ovviamente per te ci sarà una percentuale eh 😀

  3. se conoscete i selezionatori di questa agenzia, ditegli che io ho parecchi conoscenti cammorristi e che se vogliono posso girargli il loro curriculum, potrebbero essere utile per qualche azzione di guerrilla 😀

  4. “Potrebbe” sembrare un bel pesce d’aprile,
    interessante. 🙂

  5. Viola Says:

    Ma non è legale una cosa del genere….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: