Flash mob: toccasana della pubblicità?

Con il termine flash mob [da Wikipedia], dall’inglese flash – breve esperienza e mob – mobilitazione, si indica un gruppo di persone che si riunisce all’improvviso in uno spazio pubblico, mette in pratica un’azione insolita generalmente per un breve periodo di tempo per poi successivamente disperdersi.
In alcuni casi la tecnica di organizzazione dei flash mob è stata ripresa anche per motivazioni politiche, ad esempio a Firenze si è tenuta la lettura all’unisono del nono articolo della Costituzione contro la legge 133.
In molti altri casi alle spalle di queste aggregazioni “spontanee” ci sono aziende o agenzie pubblicitarie che  la inseriscono nelle campagne lancio di prodotti o servizi.
Dopo oltre 5.500 video su YouTube, secondo voi il flash mob resta ancora attuale come tecnica di comunicazione non convenzionale o rischia di essere un po’ inflazionato? [VOTA IL SONDAGGIO]
Intanto che ci pensate guardatevi questa idea provocatoria ma geniale..

Annunci

6 Risposte to “Flash mob: toccasana della pubblicità?”

  1. a me ha un po scocciato 😀

  2. Vittorio Says:

    Il flash mob resterà in vita fino a quando ci saranno tribù da richiamare all’azione. Altro elemento che a mio parere gli allungherà la vita: è il fatto di essere fatto all’aperto e quindi la genialità può prendere infinite strade…
    né segnalo uno anch’io davvero ben fatto. Un’idea geniale e semplice http://blog.estrogeni.net/viralita/gunpania-mia/

    • Quello che mi chiedo è se il Flash Mob è “notiziabile” allo stesso modo oggi rispetto a qualche anno fa.
      Cioè prima era un EVENTO, oggi..?

  3. Vorrei segnalarvi, a tal proposito, il gruppo su facebook “Salva la tua stazione da un dance flash mob”. Le info recitano:
    “Ogni giorno in tutto il mondo centinaia di stazioni della metropolitana e dei treni o vengono assalite da decine di persone con il ballo di san vito.
    Fermiamole prima che sia troppo tardi.
    Iscrivetevi anche voi “Salva la tua stazione da un dance flash mob”. Aderite numerosi!
    http://www.facebook.com/#!/group.php?gid=338589609809&ref=ts

  4. Come ogni altra tecnica anche il Flash Mob deve evolversi. Io lo considero ancora qualcosa di attuale, soprattutto pensando alle ultime performance tipo il primo Flash Mob culturale svoltosi a Milano.
    Il problema sta nella definizione originaria, forse superata perchè ormai dietro la maggior parte dei Flash Mob ci sono aziende e agenzie che promovono prodotti e servizi (quindi con scopo ben preciso).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: